CNA ALL’ ABI : a molte banche non piace la moratoria sui prestiti

>
>
>
CNA ALL’ ABI : a molte banche non piace la moratoria sui prestiti

Sulla proroga della moratoria  al  31 dicembre  sui prestiti disposta dal Decreto Sostegni Bis , CNA lancia un appello  al sistema  bancario  a sostenere le piccole imprese . La CNA a firma del segretario generale Sergio  Silvestrini  ha scritto  al Direttore Generale dell’ABI, Giovanni Sabatini, per segnalare le resistenze da parte  di alcuni  istituti di credito  sulla moratoria sui prestiti  ricordando che il Decreto stabilisce che la proroga è una operazione in continuità e non comporta la revisione della situazione creditizia del beneficiario da parte della banca. CNA nel rivolgersi all’ABI ha posto l’accento  che ancora non sono così evidenti i segnali di ripresa, e quindi riteniamo sia di comune interesse operare affinché venga garantito respiro al nostro sistema imprenditoriale, fortemente colpito dagli effetti della pandemia . Per il Direttore della CNA, Elisa Rodighiero è fondamentale continuare a fare fronte comune e sostenere strumenti che possano accompagnare la ripresa delle imprese . L’esigenza di prorogare la moratoria è emersa in tutta evidenza da una  indagine  promossa  dalla CNA su un campione significativo di imprese. –aggiunge la Rodighiero- considerando  che  ben   l’83% degli intervistati ritiene che senza la proroga non riuscirebbe a rispettare gli impegni con l’istituto finanziatore (35%) o avrebbe molti problemi a farlo (48%).

Ultime notizie

Sulla proroga della moratoria  al  31 dicembre  sui prestiti disposta dal Decreto Sostegni Bis , CNA lancia un appello  al sistema  bancario  a sostenere le piccole imprese . La CNA a firma del segretario generale Sergio  Silvestrini  ha scritto  al Direttore Generale dell’ABI, Giovanni Sabatini, per segnalare le resistenze da parte  di alcuni  istituti di credito  sulla moratoria sui prestiti  ricordando che il Decreto stabilisce che la proroga è una operazione in continuità e non comporta la revisione della situazione creditizia del beneficiario da parte della banca. CNA nel rivolgersi all’ABI ha posto l’accento  che ancora non sono così evidenti i segnali di ripresa, e quindi riteniamo sia di comune interesse operare affinché venga garantito respiro al nostro sistema imprenditoriale, fortemente colpito dagli effetti della pandemia . Per il Direttore della CNA, Elisa Rodighiero è fondamentale continuare a fare fronte comune e sostenere strumenti che possano accompagnare la ripresa delle imprese . L’esigenza di prorogare la moratoria è emersa in tutta evidenza da una  indagine  promossa  dalla CNA su un campione significativo di imprese. –aggiunge la Rodighiero- considerando  che  ben   l’83% degli intervistati ritiene che senza la proroga non riuscirebbe a rispettare gli impegni con l’istituto finanziatore (35%) o avrebbe molti problemi a farlo (48%).